MALATTIE CHE COLPISCONO I RENI       



Malattie renali congenite malattie renali congenite

Le malattie renali congenite sono dette così perchè presenti già alla nascita o perché ereditate ( nefropatie ereditarie) o perché derivanti da alterazioni dello sviluppo del rene e/o delle vie urinarie, che si sono realizzate durante la vita intrauterina (Nefro-uropatie sporadiche o CAKUT, come ipodisplasie renali con o senza reflusso vescico-ureterale…)

Malattie renali ereditarie rene policistico

Le malattie renali ereditarie sono dette così perché trasmesse dai genitori al figlio secondo le leggi dell'ereditarietà mendeliana. ( rene policistico dominante o recessivo, nefronoftisi, sindrome di Alport, sindrome nefrosica congenita,tubulopatie complesse …)

Glomerulonefriti acquisite glomerulonefriti

Sono malattie infiammatorie acquisite che colpiscono i glomeruli a causa di un processo immunologico. Tra le forme acute la più comune è la GNacuta post-streptococcica successiva ad infezione della gola che si manifesta con urine ipercromiche, tipo coca-cola (macroematuria), edema palpebrale, talora ipertensione. La malattia è di breve durata e tende di solito a guarire.
Tra le forme croniche la più comune nel bambino è la sindrome nefrosica a lesioni minime che si manifesta con urine schiumose(proteinuria elevata), edema arti inferiori, edema palpebrale, ipodisprotidemia; ha un decorso cronico ma solitamente risponde alla terapia corticosteroidea.
Altre forme di GNcroniche, più rare, hanno esordio e sintomatologia spesso subdola :
micro-macroematuria, e/o proteinuria persistente corticoresistenti, e spesso necessitano di esami ed indagini strumentali ( biposia renale) per un idoneo inquadramento diagnostico.

Infezioni delle vie urinarie infezioni vie urinarie

Sono malattie infiammatorie frequenti nei bambini, causate dalla crescita di batteri nelle vie urinarie ( IVU bassa o cistite) e/o nei reni ( IVU alta o pielonefrite) Nei lattanti si possono manifestare con febbre, vomito, inappetenza,urine maleodoranti, arresto della crescita; nel bambino più grande si manifestano con bruciori durante il passaggio delle urine all'esterno,bisogno di urinare spesso, urine maleodoranti, o rifiuto a fare la pipì. Nelle forme alte, l'infezione può essere spia di una malformazione delle vie urinarie ( RVU) o di altri processi morbosi, come i calcoli renali.

Malattie tubulari malattie tubulari

Sono malattie dovute ad alterazioni anatomiche o funzionali dei tubuli del nefrone, spesso congenite . Sono malattie rare, ad estrinsecazione clinica multiforme in relazione ad abnorme perdita sia di acqua ( poliuria) che di sostanze utili quali sodio, potassio, calcio,glucosio, amminoacidi. Il mancato accrescimento corporeo del bambino può essere spia di una malattia tubulare renale.

Calcoli renali calcoli

Sono piccole "pietre" che si formano nel bacinetto renale, negli ureteri o in vescica quando alcune sostanze sono per lungo tempo concentrate nell'urina. Possono passare inosservati perché nel bambino non sempre provocano la classica colica renale, solitamente danno mal di pancia, vomito, disturbi nell'urinare.


Ipertensione arteriosa ipertensione arteriosa

E'quella condizione in cui la pressione del sangue è persistentemente più alta del normale e può portare a gravi conseguenze per i danni che possono derivare ad alcuni organi vitali quali il cervello , il cuore. L'ipertensione arteriosa è poco frequente nei bambini, spesso è un reperto occasionale, talvolta è associato a cefalea, vertigini, convulsioni; frequentemente è associata ad una malattia renale GNacuta, IRC)

Enuresi enuresi

E' un disturbo frequente nei bambini in età pre-scolare e consiste nella perdita di urine durante la notte e, talvolta, di giorno da svegli . Il primo disturbo spesso non è espressione di malattie delle vie urinarie, specialmente se è presente in altri componenti della famiglia e di solito scompare con l'età; il secondo invece può essere dovuto ad un mal funzionamento della vescica.

Insufficienza renale acuta : insufficienza renale acuta

E' quella condizione in cui si realizza una perdita improvvisa e rapida, totale o parziale, ma reversibile della funzione renale causata da infezioni gravi, glomerulo nefriti, sindrome emolitico-uremica ( SEU), disidratazione, somministrazione di sostanze tossiche, interventi chirurgici; ostruzione delle vie escretrici. Il bambino di solito urina poco e sta molto male, presenta inappetenza, vomito, ritenzione idrica,aumento della pressione arteriosa, sonnolenza, convulsioni. Spesso è necessario ricorrere alla dialisi, cioè alla purificazione del sangue mediante il rene artificiale o la dialisi peritoneale. I reni nella maggior parte dei casi dopo alcuni giorni riprendono a funzionare e spesso recuperano in maniera completa il normale funzionamento.

Insufficienza renale cronica  (IRC) insufficienza renale cronica

E' quella condizione in cui si ha una perdita permanente, irreversibile della funzionalità renale con accumulo dell'azoto e delle sostanze tossiche del catabolismo proteico, con alterazioni dell'equilibrio acido-base ed idroelettrolitico. Sono presenti astenia, inappetenza, vomito, pallore, ipertensione arteriosa , ritardo di crescita .

Insufficienza renale cronica  (IRC) insufficienza renale cronica insufficienza renale cronica insufficienza renale cronica

In fase iniziale l'IRC richiede solo una dieta controllata, una terapia farmacologica sintomatica ( eritropoietina, vitamina D, antipertensivi); in fase avanzata ( uremia terminale) si rende necessario ricorrere al trattamento dialitico cronico, che ha la funzione di depurare il sangue dalle sostanze tossiche e di riequilibrare le alterazioni idro-elettrolitiche utilizzando una membrana artificiale o filtro inserito in una macchina ( emodialisi extracorporea ospedaliera) oppure utilizzando la membrana naturale, il peritoneo ( dialisi peritoneale domiciliare).

Insufficienza renale cronica  (IRC) insufficienza renale cronica

Il bambino affetto da IRC è inserito in un programma di dialisi-trapianto, perché la dialisi nel bambino è un momento di attesa , di preparazione all'obbiettivo finale che è il trapianto di reni . Il trapianto migliora la qualità di vita e può riabilitare completamente i piccoli pazienti.